Ultima modifica: 2 maggio 2021
Istituto Comprensivo "DONATELLO" > Eventi > Inaugurazione del “Giardino dei Giusti” (30 aprile 2021)

Inaugurazione del “Giardino dei Giusti” (30 aprile 2021)

Il 30 aprile 2021, alla presenza del Sindaco di Roma, Virginia Raggi, è stato inaugurato il nostro “Giardino dei Giusti” presso il plesso Donatello.

 

Sono stati piantumati tre alberi dedicati a tre figure di “Giusti”, scelti dalle classi coinvolte dal Progetto:

1 A – 2 A – 3 A – 2 B – 2G – 3G secondaria

 

 

“Se lo sogni, lo puoi fare”… amava ripetere un grande e noto sognatore, Walt Disney. È certamente una bella massima che si adatta perfettamente a quanto realizzato dai nostri ragazzi, i cui sogni vanno sempre preservati, coltivati e, se possibile, incoraggiati a trovare concreta realizzazione. Trasformare in realtà ciò che appare un mero sogno, rafforza la loro capacità di credere in sé stessi e aumenta la loro fiducia nel mondo e nelle istituzioni. Un risultato egregio in tempi di diffusa disillusione.

Collocati come siamo in un’area di confine tra quartieri in espansione e aree a rischio, anche noi sogniamo e sempre in grande. Sogniamo fortemente una scuola più bella, certamente più sicura, ovviamente più digitale e sempre più stimolante e arricchente.

Tutti abbiamo diritto a circondarci e a educare lo sguardo ad apprezzare “bellezza”, “natura” e “futuro”, categorie fortemente sentite. Ogni sforzo – dei docenti, dei genitori qui rappresentati e di questa dirigenza – è volto costantemente verso questa direzione. Noi crediamo nella scuola come centro della comunità, che possa offrire risposte in termini di accoglienza e inclusione, che sappia comunicare cultura, modernità e ispirazione a identità in fieri, che sappia puntare all’educazione del rispetto di sé, degli altri e dell’ambiente, che abbia come fine ultimo la crescita progressiva di cittadini sempre più consapevoli e responsabili.

Oggi i nostri ragazzi sperimentano la loro prima esperienza di cittadinanza attiva e ci danno l’occasione di recuperare uno spazio verde sinora privo di funzione. Con la loro scelta questo luogo alle nostre spalle trova una dedicazione e rappresenterà per gli anni futuri – con la cura di tutto l’istituto – un luogo di ispirazione: sarà un giardino dedicato alla volontà umana, in grado di dedicare completamente l’esistenza – anche rischiando di perderla – ad un valore assoluto che è la vita.

Per i tre “giusti” prescelti, la vita ha un posto in primo piano come difesa della differenza, come ricerca della felicità, come opportunità. A questi importanti obiettivi stiamo educando i nostri ragazzi. E per farlo abbiamo bisogno di spazi sicuri, moderni, appropriati allo sviluppo culturale.

Il valore aggiunto del risultato oggi coronato è dato proprio dal fatto che giunge in un biennio straordinario, caratterizzato non solo dalla terribile pandemia mondiale, ma anche dalla tanto denigrata didattica a distanza: eppure – nonostante quarantene, connessioni instabili e presenze a singhiozzo – docenti e alunni hanno saputo alimentare curiosità e conoscenze, elaborare riflessioni e creare un progetto che oggi siamo qui a celebrare insieme.

Desidero innanzitutto ringraziare per la partecipazione le numerose autorità qui presenti, che hanno compreso il valore di questa giornata e hanno accettato di condividere con noi questo evento significativo.

Un sentito e doveroso ringraziamento deve essere espresso al Sindaco di Roma, Virginia Raggi. La sua presenza, on. Raggi, gratifica i nostri alunni e i nostri docenti, aumenta la loro autostima perché si configura come pieno riconoscimento e premio finale di un percorso realizzato con impegno e passione. I ragazzi e i docenti, tutti appaiono visibilmente emozionati per la vostra presenza che evidenzia l’importanza di questo momento che rimarrà nella loro memoria.

I nostri ringraziamenti si estendono anche a quanti hanno apprezzato il messaggio del progetto e si sono resi disponibili a condividerne la realizzazione: all’assessore Veronica Mammì per la gradita presenza, ai rappresentanti del VI Municipio, il Presidente Roberto Romanella, la consigliera Celestina D’Ariano, l’assessore Alessandro Gisonda, ai quali esprimiamo gratitudine per la donazione di alberi e piante per il nostro giardino.

“Creare un giardino è credere nel domani”.  Il giardino è una splendida metafora, altamente evocativa nell’ambito scolastico. Lo sanno i nostri professori che hanno lavorato a fianco degli alunni, guidandoli e sollecitandoli. Vorrei esprimere un sincero ringraziamento alla Professoressa Roberta Rocci, entusiasta ideatrice del progetto e tenace artefice di diffusi coinvolgimenti delle istituzioni e dei colleghi in servizio (e sono davvero tanti, grazie a tutti!) e in pensione. Un grazie speciale, infatti, va al professor Bretti, per il supporto pratico che ci ha offerto nell’allestimento del giardino. È bello pensare che la scuola non esca mai dalla nostra vita e dal nostro cuore.

Questi alberi che metteremo a dimora affonderanno le loro radici nella terra e cresceranno insieme a nostri alunni: la Scuola si propone di alimentare le radici profonde, fatte di conoscenze, competenze e valori, dei nostri alunni. Tutti desideriamo che i nostri alunni crescano con forti propaggini e sappiano innalzarsi sotto il cielo, riempiendo il mondo di vegetazione e frutti. Ci auguriamo che, come questi alberi che oggi piantiamo per alimentare ricordi e ispirazioni, allo stesso modo quanto appreso in questo progetto possa far germinare in questi futuri cittadini sani germogli di civiltà, di solidarietà e di fraternità.

Il Dirigente Scolastico Prof.ssa Elena Biondi

 

https://abitarearoma.it/istituto-comprensivo-donatello-la-raggi-inaugura-il-giardino-dei-giusti/