Ultima modifica: 6 novembre 2019
Istituto Comprensivo "DONATELLO" > Informativa sul trattamento dei dati

Informativa sul trattamento dei dati

Agli esercenti la responsabilità genitoriale sui minori frequentanti l’Istituto Scolastico

Si prega di prendere visione della presente informativa, quindi stampare e firmare il modello di consenso riportato al link in fondo. 

 

OGGETTO: INFORMATIVA ex CAPO III – Sezione 1 artt. 12 e 13 del Regolamento Europeo 2016/679, per il trattamento dei dati personali degli alunni e delle famiglie

Il REGOLAMENTO EUROPEO 679/2016 prescrive l’osservanza di regole a protezione di tutti i dati personali, nella fase del loro trattamento, della loro diffusione, della loro conservazione e della loro distruzione durante l’attività amministrativa e istituzionale. In ottemperanza a tale normativa si informa che il trattamento di tutti i dati personali sarà improntato ai principi di correttezza, liceità, trasparenza e tutela della riservatezza dei diritti degli alunni e degli esercenti la responsabilità genitoriale o delegati da costoro. Pertanto vengono fornite le seguenti informazioni:

 

  1. LE CATEGORIE DI DATI OGGETTO DI TRATTAMENTO

Nel corso del rapporto con la Istituzione Scolastica I.C. “Donatello” i dati personali e le particolari categorie di dati previste dagli art.9 e 10 del Regolamento Europeo saranno trattati esclusivamente dal personale della scuola appositamente incaricato, secondo quanto previsto dalla normativa europea, dalle disposizioni di legge e di regolamento statali e regionali in materia, nel rispetto del principio di stretta indispensabilità dei trattamenti (privacy by default).

 

Il conferimento dei dati può essere obbligatorio o facoltativo:

A. è da considerarsi obbligatorio il conferimento dei dati necessario alla realizzazione delle finalità istituzionali della Istituzione Scolastica. L’eventuale diniego al trattamento di tali dati potrebbe determinare il mancato perfezionamento dell’iscrizione e l’impossibilità di fornire tutti i servizi necessari per garantire il diritto all’istruzione e formazione. A tal fine sono da considerarsi Dati personali da fornire e, quindi, strettamente necessari all’esercizio delle funzioni istituzionali, i seguenti:

  1.  in riferimento all’allievo: nome e cognome dell’alunno, data e luogo di nascita, indirizzo e numero telefonico, titolo di studio, attestati di esito scolastico e altri documenti e dati relativi alla carriera scolastica, foto ed eventuale certificato d’identità, certificati medici o altre dichiarazioni per la riammissione a scuola in caso di assenza, e certificazioni di vaccinazione;
  2. In riferimento al nucleo famigliare dell’allievo: nome e cognome degli esercenti la potestà genitoriale, data e luogo di nascita, indirizzo e numero telefonico, se diversi da quelli dell’alunno.

B. La Istituzione Scolastica potrà trovarsi nella necessità di trattare, sempre per finalità istituzionali, le categorie di dati personali sensibili citati nell’art. 9 comma 1 che sono idonei a rivelare l’origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l’appartenenza sindacale, nonché trattare dati genetici, dati biometrici intesi a identificare in modo univoco una persona fisica, dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all’orientamento sessuale della persona  e le categorie di dati giudiziari richiamati nell’art.10  quali condanne penali , reati o connesse misure di sicurezza sulla base dell’articolo 6, paragrafo 1. Le finalità nello specifico sono da intendersi:

 

  1. in riferimento alle attività propedeutiche all’avvio dell’anno scolastico:
  • dati relativi alle origini razziali ed etniche, per favorire l’integrazione degli alunni con cittadinanza non italiana;
  • dati relativi alle convinzioni religiose, per garantire la libertà di credo religioso e per la fruizione dell’insegnamento della religione cattolica o delle attività alternative a tale insegnamento;
  • dati relativi allo stato di salute, per assicurare l’erogazione del sostegno agli alunni diversamente abili e per la composizione delle classi;
  • dati relativi alle vicende giudiziarie, per assicurare il diritto allo studio anche a soggetti sottoposti a regime di detenzione (i dati giudiziari emergono anche nel caso in cui l’autorità giudiziaria abbia predisposto un programma di protezione nei confronti degli alunni che abbiano commesso reati).

       ii. in riferimento all’espletamento dell’attività educativa, didattica, formativa e di valutazione:

  • dati relativi alle origini razziali ed etniche per favorire l’integrazione degli alunni con cittadinanza non italiana;
  • dati relativi alle convinzioni religiose per garantire la libertà di credo religioso;
  • dati relativi allo stato di salute, per assicurare il sostegno agli alunni disabili, l’insegnamento domiciliare ed ospedaliero nei confronti degli alunni affetti da gravi patologie, per la partecipazione alle attività educative e didattiche programmate, a quelle motorie e sportive, alle visite guidate e ai viaggi di istruzione;
  • dati giudiziari, per assicurare il diritto allo studio anche a soggetti sottoposti a regime di detenzione;
  • dati relativi alle convinzioni politiche, per la costituzione e il funzionamento delle Consulte e delle Associazioni degli studenti e dei genitori.

iii.  in riferimento alla gestione del contenzioso tra la scuola e le famiglie degli alunni:

  • dati sensibili e giudiziari concernenti tutte le attività connesse alla difesa in giudizio delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, ivi compresi convitti, educandati e scuole speciali

L’acquisizione e il trattamento di questa tipologia di dati verrà trattata nel rispetto del principio di indispensabilità del trattamento (privacy by default) e avverrà soltanto secondo quanto previsto da disposizioni di legge ed in considerazione delle finalità di rilevante interesse pubblico che l’Istituzione Scolastica persegue o se indicati nelle Autorizzazioni Generali del Garante per la protezione dei dati. Di norma non saranno soggetti a diffusione, salvo la necessità di comunicare gli stessi ad altri Enti Pubblici nell’esecuzione di attività istituzionali previste da norme di legge in ambito sanitario, previdenziale, tributario, infortunistico, giudiziario.

C. È da considerarsi facoltativo il conferimento di dati personali essenziali per taluni procedimenti amministrativi, attivabili soltanto su domanda individuale (ottenimento di particolari servizi, prestazione, benefici, esenzioni, certificazioni, ecc.) e per i quali può essere indispensabile il conferimento di ulteriori dati, altrimenti la finalità richiesta non sarebbe raggiungibile. In tali casi verrà fornita un’integrazione verbale della presente informativa.

 

  1. L’ ACQUISIZIONE E IL TRATTAMENTO DEI DATI

I dati personali dell’alunno e degli esercenti la potestà genitoriale vengono acquisiti direttamente dall’alunno stesso se maggiorenne, dagli esercenti la potestà genitoriale o dalla scuola di provenienza nel caso dei trasferimenti. A garanzia dei diritti dell’interessato, nel pieno rispetto di quanto previsto nel Capo II (dall’art. 5 all’art 11) e dal Capo III del Regolamento Europeo, il trattamento dei dati è svolto secondo le modalità e le cautele previste dalla richiamata normativa europea, rispettando i presupposti di legittimità di ciascuna richiesta di dati, seguendo principi di correttezza, di trasparenza, di tutela della sua dignità e della sua riservatezza. Il trattamento può essere svolto in forma cartacea, o attraverso strumenti informatici e telematici, ed i relativi dati saranno conservati, oltre che negli archivi presenti presso la presente istituzione scolastica, anche presso gli archivi del MIUR e suoi organi periferici (Ufficio Scolastico Regionale, Ambito Territoriale Provinciale, ed altri). In tal caso i dati verranno trattati e conservati secondo le regole tecniche di conservazione digitale indicate dall’AGID. I dati cartacei, invece, saranno conservati secondo quanto previsto dai piani di conservazione e scarto indicati dalla Direzione Generale degli Archivi presso il Ministero dei Beni Culturali. Il trattamento prevede: raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, comunicazione, diffusione e distruzione dei dati quando questi cessino di essere necessari.

  1. LA COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI

I soggetti a cui i dati personali potranno essere comunicati nell’ambito della scuola sono: il Dirigente Scolastico/Titolare del Trattamento, il Responsabile del trattamento (D.S.G.A.), i sub responsabili del trattamento amministrativo (che di fatto corrispondono alla segreteria amministrativa), i docenti del Consiglio di classe ed i membri dell’equipe per l’integrazione scolastica, relativamente ai dati necessari alle attività didattiche, di valutazione, integrative e istituzionali. Inoltre, i collaboratori scolastici ed i componenti degli organi collegiali limitatamente ai dati strettamente necessari alla loro attività. I dati personali, diversi da quelli indicati negli artt. 9 e 10 del Regolamento Europeo, potranno essere trattati, sempre solo ed esclusivamente per le finalità istituzionali della Istituzione Scolastica, anche se raccolti presso il Ministero dell’Istruzione e le sue articolazioni periferiche, presso altre Amministrazioni dello Stato, presso Regioni e enti locali, presso Enti con cui la Istituzione Scolastica coopera in attività e progetti previsti dal Piano Triennale dell’Offerta Formativa.

I dati personali potranno essere comunicati ad altri enti pubblici o privati esclusivamente nei casi previsti dalla normativa europea richiamata, specificatamente ma non esaustivamente:

  • alle altre istituzioni scolastiche, statali e non statali, per la trasmissione della documentazione attinente la carriera scolastica degli alunni, limitatamente ai dati indispensabili all’erogazione del servizio;
  • agli Enti Locali per la fornitura dei servizi ai sensi del D.Lgs. 31 marzo 1998, n. 112, limitatamente ai dati indispensabili all’erogazione del servizio;
  • ai gestori pubblici e privati dei servizi di assistenza agli alunni e di supporto all’attività scolastica, ai sensi delle leggi regionali sul diritto allo studio, limitatamente ai dati indispensabili all’erogazione del servizio;
  • agli Istituti di assicurazione per denuncia infortuni e per la connessa responsabilità civile;
  • all’INAIL per la denuncia infortuni ex D.P.R. 30 giugno 1965, n. 1124;
  • alle ASL e agli Enti Locali per il funzionamento dei Gruppi di Lavoro Handicap di Istituto e per la predisposizione e verifica del Piano Educativo Individualizzato, ai sensi della legge 5 febbraio 1992, n.104;
  • alle Avvocature dello Stato, per la difesa erariale e consulenza presso gli organi di giustizia;
  • alle Magistrature ordinarie e amministrativo-contabile e Organi di polizia giudiziaria, per l’esercizio dell’azione di giustizia;
  • a terzi soggetti che forniscono servizi a codesta Istituzione Scolastica quali, a titolo esemplificativo, agenzie di viaggio e strutture ricettive (esclusivamente in relazione a gite scolastiche, viaggi d’istruzione, visite didattiche), imprese di assicurazione (in relazione a polizze in materia infortunistica), eventuali ditte fornitrici di altri servizi (quali software gestionali, registro elettronico, servizi digitali, ecc). La realizzazione di questi trattamenti costituisce una condizione necessaria affinché l’interessato possa usufruire dei relativi servizi; in caso di trattamenti continuativi, le ditte in questione sono nominate responsabili esterni del trattamento, limitatamente ai servizi resi;

Connessa con la comunicazione di dati nei limiti di cui ai paragrafi sopra riportati vi è anche la pubblicazione sul sito istituzionale e/o sul giornalino della scuola di foto di lavori e di attività didattiche afferenti ad attività istituzionali della Istituzione Scolastica,  inserite nel Piano dell’Offerta Formativa (quali ad esempio foto relative ad attività di laboratorio, visite guidate, premiazioni, partecipazioni a gare sportive, ecc.); nonché durante l’anno foto di classe o  riprese, da parte della scuola, di alcune attività didattiche e istituzionali. In caso di pubblicazione di immagini e/o video sul sito istituzionale il trattamento avrà natura temporanea dal momento che le suddette immagini e video resteranno sul sito solo per il tempo necessario per la finalità cui sono destinati. Nei video e nelle immagini di cui sopra i minori saranno ritratti solo nei momenti “positivi” (secondo la terminologia utilizzata dal Garante per la protezione dei dati personali) legati alla vita della scuola: apprendimento, recite scolastiche, competizioni sportive, ecc.

I dati relativi agli esiti scolastici degli alunni potranno essere pubblicati mediante affissione all’ALBO della scuola secondo le vigenti disposizioni in materia. Si rappresenta che, per ulteriori informazioni e delucidazioni o per segnalare la volontà di non aderire a determinate iniziative o servizi tra quelli sopra indicati, è possibile rivolgersi al Responsabile interno del trattamento dei dati personali della Istituzione Scolastica sotto indicato.

 

  1. IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO, IL RESPONSABILE INTERNO DEL TRATTAMENTO, IL RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE DEI DATI (RPD-DPO)
  • il Titolare del trattamento è l’I.C “Donatello”, rappresentata dal Dirigente Scolastico Prof.ssa Elena BIONDI;
  • Il Responsabile Interno del Trattamento è il D.S.G.A Sig.ra Tiziana SCACCIA;
  • Il Responsabile della Protezione dei Dati (RPD-DPO) è il Dr. Giuseppe Renato CROCE;

Gli interessati potranno rivolgersi, senza particolari formalità, al Titolare del Trattamento o al Responsabile Interno del Trattamento, per far valere i loro diritti, così come previsto dal Capo III del Regolamento Europeo. In sintesi l’interessato ha diritto:

  • all’accesso, rettifica, cancellazione, limitazione e opposizione al trattamento dei dati;
  • ad ottenere senza impedimenti dal titolare del trattamento i dati in un formato strutturato di uso comune e leggibile da dispositivo automatico per trasmetterli ad un altro titolare del trattamento;
  • a revocare il consenso al trattamento, senza pregiudizio per la liceità del trattamento basata sul consenso acquisito prima della revoca;
  • a proporre reclamo all’Autorità Garante per la Protezione dei dati personali.

L’esercizio dei premessi diritti può essere esercitato mediante comunicazione scritta da inviare a mezzo pec: rmic8e5004@pec.istruzione.it o lettera raccomandata a/r all’indirizzo dell’Istituto Scolastico, sito in via Millet, 21 – 00133 Roma.

 

L’Informativa viene pubblicata sul sito dell’Istituto Scolastico per la opportuna conoscenza

 

Così dato in Roma il 5 novembre 2019

 

La Titolare del Trattamento dei Dati

Il D.S. Prof.ssa Elena Biondi

FIRMA AUTOGRAFA SOSTITUITA DA INDICAZIONE A STAMPA AI SENSI DELL’ART. 3, COMMA 2, DEL D.LVO. N. 39/93

 

Modello Consenso