Ultima modifica: 8 aprile 2022
Istituto Comprensivo "DONATELLO" > News > PIANO SCUOLA per la prosecuzione delle attività scolastiche (31 marzo 2022)

PIANO SCUOLA per la prosecuzione delle attività scolastiche (31 marzo 2022)

Il Decreto 82 del 31 marzo 2022 introduce il nuovo PIANO SCUOLA 2021-2022 che sostituisce il precedente emanato con Decreto Ministeriale 257 del 6 agosto 2021.

Questi i punti principali:

INDICAZIONI CONSEGUENTI ALLA CESSAZIONE DELLO STATO DI EMERGENZA

  • Alla cessazione dello stato di emergenza, si conferma che l’attività scolastica si svolge in presenza
  • la possibilità di ricorrere alla didattica digitale integrata è riservata agli alunni per i quali è disposto l’isolamento a seguito di contagio: in questi casi la didattica digitale integrata viene attivata dalla scuola “su richiesta della famiglia o dello studente, se maggiorenne, accompagnata da specifica certificazione medica attestante le condizioni di salute dell’alunno medesimo e la piena compatibilità delle stesse con la partecipazione alla didattica digitale integrata“.
  • La didattica a distanza, garantita in modalità integrata secondo le particolari esigenze sanitarie del singolo alunno, è possibile altresì, agli studenti impediti nella frequenza in presenza perché affetti da patologia grave o immunodepressione debitamente certificate dalle competenti autorità sanitarie.

OBBLIGO VACCINALE DEL PERSONALE SCOLASTICO

  • L’obbligo vaccinale permane fino al 15 giugno 2022: l’art. 4-ter.1 del Decreto Legge 44/2021, introdotto dall’art. 8 del Decreto Legge 24/2022, continua a imporre al personale scolastico l’obbligo vaccinale, ovvero l’effettuazione del ciclo vaccinale primario e la successiva dose di richiamo, quest’ultima effettuata entro i termini di validità delle certificazioni verdi COVID-19 (previsti dall’articolo 9, comma 3, del Decreto legge n. 52 del 22 aprile 2021, convertito dalla legge 17 giugno 2021).
  • L’inadempimento dell’obbligo vaccinale comporta l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria di euro cento (art. 4-sexies del Decreto Legge 44/2021).
  • L’obbligo vaccinale è escluso solo in caso di accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate, attestate dal proprio medico curante di medicina generale ovvero dal medico vaccinatore: in tali casi la vaccinazione può essere omessa o differita.
  • Unicamente con riguardo al personale docente “la vaccinazione costituisce requisito essenziale per lo svolgimento delle attività didattiche a contatto con gli alunni da parte dei soggetti obbligati” (DL 24 del 24 marzo 2022): il mancato adempimento dell’obbligo vaccinale impone la sua sostituzione e l’utilizzo del docente inadempiente in attività di supporto alla istituzione scolastica come attività a carattere collegiale, di programmazione, progettazione, ricerca, valutazione, documentazione, aggiornamento e formazione.
  • A detto personale si applicano, fino al 15 giugno 2022 o fino alla data di adempimento dell’obbligo vaccinale, le vigenti disposizioni normative e contrattuali che disciplinano la prestazione lavorativa del personale docente ed educativo dichiarato temporaneamente inidoneo all’insegnamento“.
  • Per l’accesso ai luoghi di lavoro il personale scolastico è tenuto ad esibire, fino al termine del 30 aprile 2022, una delle certificazioni verdi COVID-19 da vaccinazione, guarigione o test (cosiddetto green pass base, di cui all’articolo 9, comma 1, lettera a-bis, del decreto-legge n. 52 del 22 aprile 2021).

MISURE DI SICUREZZA

  • Permane la raccomandazione relativa al “rispetto di una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro salvo che le condizioni strutturali-logistiche degli edifici non lo consentano“. Rimane suggerito, ove possibile, osservare una distanza di due metri nella zona interattiva della cattedra e tra insegnante e studenti.
  • Permane “l’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo chirurgico o di maggiore efficacia protettiva“, fatta eccezione per i bambini sino a sei anni di età, i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso dei predetti dispositivi e per lo svolgimento delle attività sportive.
  • Nell’ipotesi di gestione in ambito scolastico di positività da Covid-19 è prescritto l’utilizzo dei dispositivi FFP2 per la durata di dieci giorni dall’ultimo contatto, per docenti e alunni superiori ai sei anni di età.
  • Rimane consentito l’accesso e la permanenza nell’edificio scolastico solo in assenza di sintomatologia respiratoria e temperatura corporea superiore ai 37,5° e in assenza di positività accertata all’infezione SARS-CoV-2.
  • Durante ingressi, uscite e spostamenti all’interno dell’edificio scolastico, il personale e gli alunni continueranno ad attenersi, laddove le condizioni di contesto lo consentano, alle prescrizioni di sicurezza pianificate per garantire il distanziamento.
  • In caso di positività a scuola, la sanificazione straordinaria va effettuata se non sono trascorsi 7 giorni da quando la persona positiva ha visitato o utilizzato la struttura; non è necessario che sia effettuata da ditta esterna, né che sia accompagnata da certificazione di sanificazione straordinaria; può essere effettuata dal personale della scuola già impiegato per la sanificazione ordinaria.
  • Viene prorogato al 30 aprile 2022 l’obbligo di possesso ed esibizione della certificazione verde base per “chiunque accede alle strutture del sistema nazionale di istruzione, delle scuole non paritarie, dei servizi educativi per l’infanzia“.

GESTIONE DEI CASI DI POSITIVITA’

  • A decorrere dal 1° aprile 2022 e fino alla fine dell’anno scolastico, la presenza di casi di positività non interrompe in alcun caso lo svolgimento della didattica in presenza, né preclude la possibilità di svolgere uscite didattiche e viaggi di istruzione, compresa la partecipazione a manifestazioni sportive.
  • Al personale scolastico si applica sempre il regime di autosorveglianza.
  • Con un numero di contagi pari o superiore a quattro, docenti e bambini di età superiore a 6 anni utilizzano i dispositivi FFP2 per dieci giorni dall’ultimo contatto. Alla prima comparsa di sintomi, è prescritta l’effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare o di un test antigenico autosomministrato da ripetersi, se i sintomi persistono, al quinto giorno.
  • Fino alla conclusione dell’anno scolastico le misure di sicurezza anche in occasione della somministrazione dei pasti nelle mense scolastiche impongono l’uso della mascherina da parte degli operatori. Si conferma, laddove le condizioni di contesto lo consentano, il rispetto delle prescrizioni di distanziamento durante la consumazione del pasto e nelle fasi di ingresso e di uscita dai locali della refezione, nonché le pratiche di igienizzazione personale.

CURA DEGLI AMBIENTI

  • Invariato il rispetto delle ordinarie misure di aerazione dei locali e di sanificazione quotidiana di tutti gli ambienti: “è necessario seguitare a garantire un adeguato ricambio di aria nei luoghi di permanenza tenendo conto delle dimensioni e dell’ampiezza di ambienti e spazi, del numero di fruitori presenti“.
  • Dovrà proseguire la pratica dell’igiene delle mani e la messa a disposizione di erogatori di prodotti disinfettanti.

EDUCAZIONE FISICA E PALESTRE

  • Il DL 24 del 24 marzo 2022 prevede una deroga all’utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie aeree per lo svolgimento delle attività sportive, che potranno svolgersi ordinariamente e senza l’uso della mascherina, sia al chiuso che all’aperto.
  • Si consiglia di privilegiare, laddove possibile, lo svolgimento all’aperto delle attività motorie.
  • Rimane raccomandato garantire la corretta e costante aerazione delle palestre e dei locali chiusi ove si svolgono attività sportive.
  • Viene richiamata la necessità di adeguata pulizia e sanificazione dei locali dopo l’utilizzo da parte di soggetti esterni.

POTENZIAMENTO ORGANICO DOCENTI ED ATA

  • Viene prorogato fino al termine delle lezioni del corrente anno scolastico il termine dei contratti sottoscritti ai sensi dell’articolo 58, comma 4ter, lettere a) e b) del DL 73 del 25 maggio 2021.

FONDO PER L’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19

  • Il fondo viene destinato all’acquisto di dispositivi di protezione, materiali per l’igiene individuale e degli ambienti nonché ogni altri materiale, anche di consumo, utilizzabile in relazione all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

GOVERNANCE TERRITORIALE E TRASPORTI

  • Per assicurare il rispetto delle condizioni di sicurezza ed evitare assembramenti nelle aree di ingresso e uscita, le istituzioni scolastiche valuteranno l’assetto organizzativo del tempo scuola, anche in considerazione della fase avanzata dell’anno scolastico.

TRA SUSSIDIARIETA’ E CORRESPONSABILITA’ EDUCATIVA: IL RUOLO DELLE COMUNITA’ TERRITORIALI

  • E’ indispensabile che prosegua la collaborazione di studenti e famiglie per l’osservanza delle regole di comportamento nella nuova fase di ritorno alla normalità.

LINEE METODOLOGICHE PER L’INFANZIA

  • “Fermo restando le autonome decisioni delle singole istituzioni scolastiche, non si riviene l’obbligatorietà del mantenimento delle cosiddette “bolle” nei tempi educativi e scolastici“.
  • Si continuano ad applicare i protocolli già definiti per l’accesso quotidiano, l’accompagnamento e il ritiro dei bambini, nonché per l’igienizzazione di ambienti, superfici, materiali e per l’igiene personale.

LINEE METODOLOGICHE PER LA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA

  • Le attività di laboratorio saranno svolte mantenendo gli accorgimenti dell’attività didattica ordinaria e la cura di predisporre l’ambiente con le consuete accortezze in ordine alla sicurezza.
  • Sarà utile sensibilizzare gli studenti a provvedere autonomamente al riassetto della postazione di lavoro.
  • Fermo restando il rispetto delle norme che disciplinano l’accesso agli specifici settori (visite a musei, ingresso ai cinema e ai teatri, l’uso di mezzi di trasporto, ecc.) le istituzioni scolastiche, nell’esercizio dell’autonomia, valuteranno la possibilità di svolgere uscite didattiche e viaggi di istruzione prima della conclusione dell’anno scolastico o ad attività didattiche sospese al fine di favorire la socialità e la ripresa della dimensione relazionale.

 

Adozione Piano scuola

Piano scuola 2021-2022